News

Approfondimento Convivere con la PAH  

Ipertensione arteriosa polmonare, più attenzione alle malattie che complicano la diagnosi

  22/09/2020

La presenza di alcune malattie concomitanti (comorbilità) può mascherare i sintomi dell’ipertensione arteriosa polmonare (PAH), determinando un ritardo nella definizione diagnostica.
d Lo ribadisce un lavoro scientifico pubblicato su European Health Journal che si basa sui dati del REVEAL Registry, un registro di malattia in cui vengono annotate le caratteristiche dei pazienti con PAH che afferiscono a oltre cinquanta centri di cura statunitensi.

Gli studiosi hanno visto che patologie quali ipertensione arteriosa sistemica, , obesità, apnea ostruttiva nel sonno, depressione, patologie della tiroide, diabete mellito, ischemia cardiaca e malattie di interesse pneumologico sono tra quelle più frequentemente causa di mascheramento dei sintomi della PAH.

In particolare, sintomi tipici di alcune di queste patologie come difficoltà respiratoria, affaticamento, dolore toracico, episodi di improvvisa e temporanea perdita di coscienza (sincope), depressione sono gli stessi che caratterizzano la PAH. Gli autori sottolineano come la presenza di comorbilità può rendere più difficile il processo di valutazione della progressione della malattia ribadendo l'assoluta importanza della gestione multidisciplinare del paziente affetto PAH utilizzando le specifiche competenze dei diversi specialisti.


13 ottobre

Una proteina nel sangue possibile “spia” di PAH nella sclerodermia

L’interleuchina-32 (IL-32), una proteina implicata nei processi infiammatori, potrebbe rappresentare una “spia” della presenza di ipertensione arteriosa polmonare (PAH)

6 ottobre

Risultati migliori per i pazienti con PAH trattati nei centri di riferimento

Le persone con ipertensione arteriosa polmonare (PAH) che vengono trattate presso centri di cura specialistici hanno migliori possibilità di sopravvivenza