Prevalenza dei disturbi mentali e impatto sulla qualità della vita nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare (PAH)

  20/08/2021 Impatto PAH sulla vita personale e sociale

Una patologia cronica progressiva come l'ipertensione arteriosa polmonare (PAH) ha un chiaro impatto sulla vita personale e sociale di ciascun paziente; non sorprende, quindi, come diversi pazienti possano sviluppare un disturbo di adattamento.
Ricordiamo, inoltre, come i sintomi riferibili a depressione o ad uno stato di ansia, siano stati documentati fino al 50% dei pazienti affetti da PAH.

In uno studio trasversale del 2021, Olsson e colleghi hanno esaminato la prevalenza dei disturbi mentali utilizzando interviste strutturate face-to-face e hanno determinato il loro impatto sulla qualità della vita nei pazienti con PAH.

Questo studio ha incluso 217 pazienti con PAH provenienti da due centri di riferimento tedeschi. I disturbi psichiatrici sono stati valutati utilizzando l'intervista clinica strutturata per il DSM-V. La qualità della vita (QoL) è stata valutata utilizzando il questionario sulla qualità della vita dell'OMS (versione breve). È stata, infine, valutata l'utilità dell'Hospital Anxiety and Depression Scale, come strumento di screening.

Più di 1/3 dei pazienti ha mostrato disturbi di interesse psichiatrico. Il disturbo depressivo maggiore e il disturbo di panico erano le condizioni di più frequente riscontro, con una prevalenza in confronto alla popolazione generale rispettivamente di 3 ed 8 volte maggiore. Da segnalare, inoltre, come il 38,2% dei pazienti presentava segni e sintomi di un disturbo di adattamento. Circa il 50% dei pazienti con una storia di disturbo dell'adattamento ha sviluppato almeno un'altra malattia di pertinenza psichiatrica. La presenza dei suddetti disturbi mentali ha avuto un profondo impatto sulla qualità di vita (QoL).

In conclusione, i disturbi mentali sono comuni nei pazienti affetti da PAH e contribuiscono in modo significativo a ridurre la QoL in questi pazienti. Da segnalare come più di 1/3 dei pazienti osservati ha riportato segni e sintomi di disturbi di adattamento entro i primi 3 mesi, dopo aver ricevuto la diagnosi di PAH, e più della metà di questi pazienti ha sviluppato altri disturbi psichiatrici nel corso della malattia. La Hospital Anxiety and Depression Scale, infine, può essere un utile strumento di screening per l'identificazione di probabili casi di disturbo depressivo maggiore e disturbo di panico nei pazienti con PAH.


20 agosto

Gli outcome dell'ipertensione arteriosa polmonare (PAH) migliorano nei centri di cure specialistiche

Le evidenze attuali sottolineano l'importanza ed il ruolo del centro esperto nel percorso di definizione diagnostica e successiva gestione terapeutica del paziente affetto da ipertensione arteriosa polmonare (PAH).

6 agosto

Valutazione del rischio in pazienti con ipertensione arteriosa polmonare (PAH) nell'era della pandemia da COVID-19 e della rivoluzione della telemedicina

Come riportato nelle linee guida, i pazienti affetti da ipertensione arteriosa polmonare (PAH) necessitano di un rigoroso e continuo monitoraggio clinico multiparametrico, al fine di garantire tempestivamente la strategia terapeutica ottimale e assicurare una migliore qualità di vita e prognosi.