Trattamenti interventistici e chirurgici per l’Ipertensione Arteriosa Polmonare (PAH)

  19/11/2021 Trattamenti interventistici ipertensione arteriosa polmonare

In questo articolo di review, pubblicato nel luglio 2021 sulla rivista Journal of Clinical Medicine e il cui riferimento è disponibile in bibliografia, gli autori hanno focalizzato l'attenzione, con ampio corredo bibliografico e iconografico, sulle diverse opzioni interventistiche e chirurgiche per la gestione dei pazienti affetti da ipertensione arteriosa polmonare (PAH). Tra le procedure interventistiche vengono riportate lo shunt destro-sinistro (che comprende settostomia atriale, regolazione del flusso atriale e shunt di Potts) e la denervazione arteriosa polmonare.
Per ciascuna procedura, oggetto della disamina tecnica, vengono riportati i presupposti fisiopatologici, i benefici e le possibili criticità nonché la tipologia di pazienti che meglio possono avvalersi della metodica in oggetto.
La suddetta review può essere un utile strumento per quanti vogliano approfondire gli aspetti tecnici delle procedure invasive al momento disponibili per i pazienti affetti da PAH.
Gli autori sottolineano l'importanza, in sede di strategie terapeutiche e di supporto, dell'approccio interdisciplinare, ricordando, altresì, come tecniche di più recente acquisizione quali il dispositivo di assistenza ventricolare destra (RVAD) e la denervazione dell'arteria polmonare possano ricoprire un ruolo sempre più consolidato in questa tipologia di pazienti.


12 novembre

Il ruolo dell’osteopontina come potenziale biomarker di Ipertensione Arteriosa Polmonare (PAH) in pazienti con sclerosi sistemica e altre patologie del tessuto connettivo

L’ipertensione arteriosa polmonare (PAH) rappresenta una grave complicanza nei pazienti affetti da patologie del connettivo, in particolare nei pazienti affetti da sclerosi sistemica. La diagnosi precoce della suddetta condizione è, pertanto, un aspetto cruciale nella corretta gestione di questa tipologia di pazienti.

05 novembre

Adattamento del ventricolo destro al sovraccarico di pressione: differenze tra ipertensione polmonare tromboembolica cronica e ipertensione arteriosa polmonare idiopatica

L’ipertensione polmonare tromboembolica cronica (CTEPH) e l’ipertensione arteriosa polmonare idiopatica (iPAH) hanno origine nella zona pre-capillare del sistema vascolare polmonare e sono entrambe associate ad insufficienza del cuore destro e mortalità.