Video interviste

Il parere di opinion leader sui diversi aspetti della malattia

Nella diagnosi e nella gestione di pazienti con ipertensione arteriosa polmonare, quanto è importante la collaborazione interdisciplinare con altri specialisti? Esistono dei network interdisciplinari specifici per la PAH?

In caso di soggetti con ipertensione arteriosa polmonare dovuta a cardiopatie congenite, quali sono le possibilità terapeutiche?

Se non si può correggere il difetto cardiaco congenito con la chirurgia o con una procedura interventistica, le opzioni farmacologiche sono le stesse disponibili per le altre forme di ipertensione arteriosa polmonare, o ci sono delle limitazioni particolari?

In che modo le strutture con meno esperienza possono collaborare con i centri di riferimento, per assicurare a tutti i pazienti la migliore assistenza possibile?

Tra i pazienti in terapia per ipertensione arteriosa polmonare, l’aderenza terapeutica rappresenta un problema?

Per i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare, quando è necessaria l’ossigenoterapia?

Esistono varie relazioni tra ipertensione arteriosa polmonare ed altre patologie, ematologiche, polmonari, epatiche, renali, e con le malattie autoimmuni: al riguardo, quanto è importante la collaborazione interdisciplinare con altri specialisti?

Se la gravità dell’ipertensione arteriosa polmonare appare in peggioramento, è opportuno considerare una anticipazione del trapianto?

Pensa che in futuro il ricorso al trapianto di polmone in pazienti affetti da ipertensione arteriosa polmonare sia destinato a diminuire?

Quali sono stati i maggiori progressi nel trattamento dell’ipertensione arteriosa polmonare negli ultimi 10 anni? Quali studi sono in corso e cosa possiamo attenderci per il futuro?

Quanto è importante la collaborazione tra gli specialisti di riferimento nella tempestività della diagnosi? Cosa si può fare per facilitare una diagnosi e una terapia più tempestive?

Quali sono le principali criticità nella gestione della PAH dal punto di vista organizzativo? Esistono dei modelli di successo e di collaborazione interdisciplinare tra specialisti che si potrebbero replicare e diffondere?

Quanto sono importanti la fisioterapia e la riabilitazione cardio-respiratoria nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare?

Alla luce delle ultime ricerche cliniche pubblicate e di quelle in corso al momento, quali cambiamenti si prevedono nella strategia terapeutica per il trattamento dell’ipertensione arteriosa polmonare nei soggetti sclerodermici?

Nei pazienti sclerodermici con ipertensione arteriosa polmonare, quali sono i fattori che hanno la maggiore influenza sulla risposta alla terapia?

Quando l’ipertensione polmonare richiede valutazioni invasive o interventi terapeutici urgenti per il peggioramento dei sintomi, è sempre necessario il ricovero? In caso affermativo quali sono le modalità?

Qual è la frequenza di un controllo clinico per i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare? Vi sono intervalli temporali e procedure di controllo standardizzate, oppure il monitoraggio deve essere personalizzato in base alla tipologia del paziente e al decorso della malattia?

Nella cura di un paziente con ipertensione arteriosa polmonare, quanto è importante la collaborazione interdisciplinare con altri specialisti e con i medici di famiglia?

Quali sono le principali difficoltà, per i medici e per i pazienti, nella gestione della malattia?

La gestione del paziente affetto da ipertensione arteriosa polmonare è esclusivamente specialistica, oppure si effettua in collaborazione con il MMG?

Negli ultimi anni, ci sono stati cambiamenti di rilievo nell’approccio terapeutico dell’ipertensione arteriosa polmonare?

Oltre al trapianto di polmone, esistono altre forme di intervento chirurgico utilizzate per la terapia dell’ipertensione arteriosa polmonare?

Cosa si intende per politerapia quando parliamo di Ipertensione arteriosa polmonare?

Che impatto hanno i trattamenti sulla vita del paziente?

L’ipertensione arteriosa polmonare è una condizione cronica, vuol dire che i pazienti devono essere trattati in maniera continuativa?

Ipertensione Arteriosa Polmonare: quali sono i consigli e gli accorgimenti da adottare per aiutare un paziente nel suo percorso terapeutico?

Quali sono le strategie terapeutiche attuali riguardo l’ipertensione arteriosa polmonare (PAH)?

Ipertensione arteriosa polmonare: una volta iniziato al trattamento, come viene monitorata l'efficacia? Quanti esami si devono fare, e quanto spesso si devono effettuare le visite di controllo?

Ogni quanto tempo il paziente con ipertensione arteriosa polmonare deve recarsi in ospedale, e questo tempo varia a seconda dal decorso della malattia?

Le cure per l’ipertensione arteriosa polmonare vengono somministrate in ospedale o a casa del paziente?

Come è cambiata la vita e la gestione dell’ipertensione arteriosa polmonare negli ultimi anni?

Quali sono stati i miglioramenti nella gestione della malattia di cui oggi i pazienti possono disporre?

Che ruolo ha il trapianto cuore-polmoni nella cura della PAH?